lunedì 22 aprile 2013

Diesel prodotto da batteri E. coli, in economia di CO2

Sembra davvero fantascienza. I batteri tra i più usati e comuni, gli Escherichia coli, sanno ora produrre diesel che può essere versato direttamente, senza ulteriori modifiche, nel serbatoio dei veicoli circolanti. Nessuna aggiunta di petrolio, nessuna modifica ai motori montati sui veicoli.
Il batterio, trasformando zuccheri in gasolio, in un processo tutto interno alla biosfera - e quindi senza aggiunta di calorie e di CO2 provenienti da ambienti esterni come il sottosuolo, potrebbe ridurre l'emissione della CO2 dell'80% di qui al 2050. Oltre che risolvere la richiesta di carburante dei paesi in rapido sviluppo.

Rimane da capire, e l'articolo qui sotto linkato non lo dice, da dove arriveranno gli zuccheri - e le calorie - che saranno convertiti in gasolio.


Special E. Coli Bacteria Produce Diesel On Demand

Apr. 22, 2013 — It sounds like science fiction but a team from the University of Exeter, with support from Shell, has developed a method to make bacteria produce diesel on demand. While the technology still faces many significant commercialisation challenges, the diesel, produced by special strains of E. coli bacteria, is almost identical to conventional diesel fuel and so does not need to be blended with petroleum products as is often required by biodiesels derived from plant oils.



Nessun commento:

Posta un commento