venerdì 29 marzo 2013

Buon viaggio!


Era l'anno di Italia Germania 4-3, e questa era la nostra musica. Un bel saluto e un grazie al nostro Enzo.

martedì 26 marzo 2013

Non possediamo il nostro DNA?

I nostri geni, sarebbe meglio dire. E' un discorso complesso: la configurazione delle mattonelle della vita, individuale per ciascun essere umano, e quindi proprio come una gamba o un braccio, o come il cervello, interessa al mondo degli affari. Una serie di companies rivendica la proprietà dei geni sparsi per il mondo.


You Don't 'Own' Your Own Genes: Researchers Raise Alarm About Loss of Individual 'Genomic Liberty' Due to Gene Patents


Mar. 25, 2013 — Humans don't "own" their own genes, the cellular chemicals that define who they are and what diseases they might be at risk for. Through more than 40,000 patents on DNA molecules, companies have essentially claimed the entire human genome for profit, report two researchers who analyzed the patents on human DNA.

Continua a leggere qui

Matrix reloaded? Chissà, io non pensavo che il mio codice genetico, cioè quello che fa di me esattamente la persona che sono, avesse un valore universale.
Però, in un momento come questo, se qualcuno mi fa un'offerta generosa, sono disposto a venderglielo.
Fin tanto che è mio.

lunedì 25 marzo 2013

Ma quando Tweetter sarà vecchio e obsoleto?

Succederanno cose tremende e di certo scorreranno fiumi di sangue. Pioveranno stelle su mari e deserti e il figlio dell'uomo vagherà con le dita accese per raccogliere, nel buio, tutto quanto sprecato in vita 1). Fuoco e fiamme scaturiranno dal profondo e fumi ammorbanti riempiranno l'aria sino a che tutti gli uccelli saranno a terra, sbattendo le ali. Saranno congelati gli origami di neon che ora sfrecciano in rete, e il ghiaccio nero resterà inerte ad aspettare incursori ormai morti 2). La meretrice di Babilonia non scoprirà mai più il sacro vascello di lussuria, antica consolazione di marinai e guerrieri.
E quando tutto sarà ridotto a silenzio nemmeno una briciola radioattiva brillerà sulle ceneri dell'uomo. 


Capitemi, io sono nato nel '60, quando il primo personal era ancora in cottura lenta, e il Papa mandava carezze ai bambini, in diretta, da una tv in bianco e nero 3).
__________________________

1) mia bisnonna mi redarguiva sempre quando, al termine del pranzo o della cena, lasciavo qualche briciola sul tavolo: "raccogli le briciole!" "Perchè?" "Perchè il pane è dono di Dio", "E se le lascio lì?" "Quando muori ti accenderanno le dita come candele per farti andare a raccogliere tutte le briciole sprecate", "E perchè?", "Perchè è buio, se no non ci vedi", "E perchè è buio?", "Perchè...Mangia la banana..." Ero un grande rompicolgioni da bimbetto e conoscevo alcuni trucchetti, povera bisnonna.
2) E' un libero riferimento, quasi una citazione, a Neuromancer, di Gibson.
3) lo so, lo so, il primo passo verso la catastrofe era già stato fatto, ma chi se lo sarebbe immaginato, allora, un esito simile, in questo orizzonte di chip quantici?

Edit: c'è una cosa che devo far vedere ad Angelo. Tweety... :D


sabato 23 marzo 2013

Basta che funzioni

Il più bel film di Woody Allen, a mio modesto parere.


In tutta questa baraonda è vero che dove c'è molta sapienza c'è molto affanno e chi aumenta la conoscenza, aumenta il dolore.(Ecclesiaste 1:18). Ma, se filtrata attraverso la semplicità, anche l'entropia non è male, basta che funzioni.

Questo è un film che, visto con la persona giusta e con una carica di London Blend in una pipa Turf, mette sempre di buon umore.

Proposta seria di smantellamento di Internet

Facciamo presto! Prima che si sia arrivati all'irrimediabile!
Eliminiamo Internet, bruciamo i server, tagliamo cavi e spegniamo i ripetitori!
Torniamo al silenzio, per favore, a quel silenzio privo di rumore che c'era una volta. Dove, se uno parlava e diceva delle cose, era costretto a metterci la faccia. E a prendersi sonori sberleffi e vagonate di cacca.
Non facciamo crescere i nostri figli nella melma in cui tutto può essere detto senza alcuna responsabilità.

Oppure

Eliminiamo l'anonimato! Leghiamo l'IP ad un chip sottopelle! Che ogni cybernauta venga marchiato come si fa coi cani, per salvarli dall'abbandono. Vuoi accedere a internet? Vieni qui in ambulatorio che ti ficco un chip sotto la pelle della natica destra. Un chip che porti in memoria nome, cognome, foto e indirizzo del proprietario, e che si aggiorni con un algoritmo di controllo a 128 bit, tale che non possa essere craccato se non dai servizi segreti!

Basta sparare cazzate come se piovesse!



E io sarò il primo a porgere la chiappa!
______________________

Il presente post mi è scappato di mano. Diciamo che 'non ho saputo resistere', dopo aver letto questo qui:
MA SE PER VENTI ANNI BENE O MALE SI CRESCEVA DEL 0.5 PER CENTO E POI ARRIVA QUELLO BRAVISSIMO E CI FA CALARE DEL 2.5 PER CENTO ED IL DEBITO ANZICHè CALARE AUMENTA A DISMISURA E GLI ITALIANI SI SONO SVENATI PER NIENTE DAL MOMENTO CHE QUANDO TU PERDI 2.5 PUNTI DI PIL E COME SE TI MANCANO 60 MILIARDI DI EURO....
E PER FINIRE FAI 200OOO ESODATI...

DI CHI è LA COLPA:: SEMPRE DI BERLUSCONI O DI CHI HA FATTO CADERE BERLUSCONI.......


Su un forum in cui 'si parla di politica'.

giovedì 21 marzo 2013

Spread Ita-USA

Ora, vabbè non voler essere autolesionisti, vabbè non essere populisti e antitaliani... vabbè ostinarsi a non dar retta alla campagna di stampa... Vabbè che gli USA, per mantenere il loro dominio militare sul mondo, stanno andando in bancarotta... Ma tutto congiura contro di noi.


Lei dice che non gli sono arrivati gli scontrini. E probabilmente ha ragione. Perchè per un italiano che ha l'indennità del potere ce ne è almeno uno che fa la corsa per confermargliela (mandandogli 11.k€ di vestiti aggratis).


giovedì 14 marzo 2013

Ci vuole un po' di lotta di classe

Da vecchio marxista libertario, devo a tutti i costi esprimere la mia solidarietà a quei lavoratori, artigiani, imprenditori, stritolati dalla crisi, dal credit crunch, dal fiume di denaro che l'Europa versa alle banche italiane (le quali, per andar sul sicuro, pagando l'1% sul prestito ricevuto, si guardano bene dal riprestarlo al mondo del lavoro, preferendo comprare titoli di Stato, Bot e CCT), dalle tasse imposte per non andare tutti all'inferno, da sprechi e malaffare, ruberie e peculati.



Per favore, prendiamo coscienza del fatto che la lotta di classe è ancora attuale e viva. E che la classe proletaria, quella degli sfruttati, è composta dall'insieme composto dal capitale produttivo E dalla forza lavoro1). Ed è per questi che noi tutti dobbiamo lottare, appartenendoci o no, come pure Marx faceva.

Dicevano Marx ed Engels che la libertà individuale si raggiunge solo nella comunità. E per ogni imprenditore che si suicida e per ogni operaio che viene ridotto in povertà, noi ci dobbiamo sentire meno liberi.

PS: credo fortemente che questo non sia in conflitto con la scelta di votare Monti. Se viene se ne può parlare.
____________________________

1) Questo comporta un problema su come considerare il capitale produttivo delle grandi multinazionali che hanno nell'azionariato fondi di investimento. Questi, da parte loro, investono denaro di altri con obiettivi trimestrali e nessun interesse al territorio, ai lavoratori, agli altri azionisti tradizionali, allo sviluppo stesso dell'azienda sul medio lungo periodoLa qual cosa sostituisce velocemente il capitale produttivo col capitale finanziario.

giovedì 7 marzo 2013

Bruciare la scienza?

Perdinci, se uno proprio non può fare a meno di bruciare qualcosa, bruciamo i giornali piuttosto. Nel senso, del tutto al riparo da ogni ritorsione legale, di dare alle fiamme le moltissime copie rimaste invendute del Foglio (quotidiano).
Dove, a proposito dell'incendio che ha divorato la Città della Scienza napoletana, si legge:  Ho scoperto che nei capannoni dell’ex Italsider [dove sorgeva la Città della scienza, ndgigionaz] si propagandava l’evoluzionismo, una superstizione ottocentesca ancora presente negli ambienti parascientifici (evidentemente anche nei residui ambienti cantautorali). Il darwinismo è una forma di nichilismo e secondo il filosofo Fabrice Hadjadj dire a un ragazzo che discende dai primati significa approfittare della sua natura fiduciosa per gettarlo nella disperazione e indurlo a comportarsi da scimmia. Dovevano bruciarla prima, la Città della Scienza.



Che i rivoluzionari entrati in Parlamento si ricordino di eliminare il contributo pubblico ai giornali, di partito o non.
Per una questione di ascientifica civiltà.

Ah! Questa porcata mi ha tolto spazio per il post che volevo inserire oggi sul blog e che qui riassumo.
Lo scrivano che viene spesso nominato Cicciopotamo, ai tempi, faceva azioni e manifestazioni alle quali poteva capitare che ci incrociassimo, entrambi dalla stessa parte.
Il che vuol dire, al di là di ogni possibile dubbio, che o io o lui stavamo prendendo un granchio colossale.
Io, temo.
______________________________

PS: John Carrol ha scritto un libro intitolato "Il crollo della cultura occidentale - per una nuova interpretazione dell'Umanesimo". Che legge l'opera di Darwin come una ragione colpevole di questo crollo.

Ma prima di parlare di questi argomenti, bisognerebbe averlo letto e capito.
Cosa che, a Longone, dubito sia accaduta.

mercoledì 6 marzo 2013

Il ballo dei Gitani, Verdi, La traviata

Per rimanere in tema con 'il ricominciare'.


Lo metto in quanto l'aria è meravigliosa, ma anche perchè Violetta se la passava davvero male, e in quel momento ha preso una decisione.

martedì 5 marzo 2013

Andremo su Encedalo.

Invito i miei appassionati lettori a dare un'occhiata a questa strana e meravigliosa Wikia - A terraforming Wiki, une delle più belle imprese che hanno visto la luce nei meandri del WEB. ,
Nella sezione qui linkata sono raccolte tutte le idee prodotte per rendere abitabili i pianeti e le lune del nostro sistema solare, da Marte e Venere a Europa ed Encedalo, le lune ghiacciate di Giove e Saturno. Testi ed immagini valgono la pena di essere visitati e amati. In primo luogo perchè non è detto che una cosa del genere, prima o poi, non venga tentata per davvero. Poi perchè oggi è necessario più che in ogni altro periodo della nostra storia, saper pensare in grande e guardare in alto.
In ultimo, perchè chi pensa di scappare da 'questo paese dalla curiosa forma a stivaletto' (Altan, Colombo) potrebbe ripensare la sua meta.

Marte terraformato

Una sola perplessità. Non vorrei che la Terra fosse stata, nel passato, marteformata da qualche scienziato  immaginifico reso depresso dalle scelte della sua civiltà.
Perchè allora, se ci pensate, sarebbe solo un tristissimo gioco a ping pong.

lunedì 4 marzo 2013

Insider trading 2, la vendetta

Quando Mr. B. irrideva l'Italia (e l'ha fatto innumerevoli volte) io registravo e dicevo la mia.
Per par condicio e per rispetto nei confronti di me stesso ora dico al Grillo canterino: smettila! Se no devo pensare che hai interessi nascosti!



Oggi (ed è la seconda volta in due giorni che lo leggo) dice:Io sono a favore che l'Italia si ricompri il proprio debito estero da paesi come Francia e Germania e negozi nuovamente il tasso d'interesse. In realtà l'Italia è già fallita. Fra un anno non avremo i soldi per pagare le pensioni e gli stipendi dei dipendenti pubblici. C'è poco da salvare».
Corriere, ma le dichiarazioni sono ad un giornale estero

Allora, la vogliamo smettere di convincere chi ci presta i soldi per campare che non glieli restituiremo mai?!?

sabato 2 marzo 2013

Il paese dei cachi



Saluti a tutti.

Io non sono abituato a scrivere post politici  di consuntivo. Questa è il primo, credo, che mi capita di aprire. Ma un rospo me lo devo togliere, e dire precisamente quello che penso.
Dunque:



La situazione italiana, da un paio d'anni a questa parte è presto detta: staremo ancora in piedi tra sei mesi?



Tutti avevano ben chiaro in mente che questa era la questione. Votanti e votati.



La risposta a questo punto è stata data nella campagna elettorale.