domenica 9 dicembre 2012

Adesso basta: Monti! Fatti politico.

Prendo una pausa dai miei soliti interessi infrapolitici per dire la mia sul tornado che potrebbe abbattersi sul nostro amato stivale. La divido a punti, la mia, per economia e chiarezza.

1) oggi nessuno vuole la rivoluzione, perchè siamo un paese viziato e siamo gente abituata al benessere che i nostri vecchi ci hanno lasciato in eredità.
Nessuno mette in dubbio che questo sia, nella generale sostanza, il migliore dei mondi possibile. Dunque, non si vede alcun impegno rivoluzionario tra noi.
E dunque, ovvio e scontato, se tutto va bene allora dobbiamo avere a capo della baracca chi sa fare funzionare il giocattolo come meglio nessun altro potrebbe,
Siamo tutti bambini a cui il babau (la crisi dannata) ha improvvisamente rotto il giocattolo. E lo rivogliamo funzionante, il giocattolo, perchè, diavolo, abbiamo dei diritti, noi!
O vogliamo piuttosto che il giocattolo vada a finire nelle mani di scimmie incazzate che nemmeno sanno fare le addizioni?

link
Esclusa ogni velleità ed ogni progetto di cambiare il mondo, come è chiaro anche ai bambini scemi delle colonie, accadono le seguenti cose:

2) abbiamo un babbo natale che ci ha sempre promesso regali, perchè in sostanza ci vuole bene, senza dirci MAI come e quando la cosa potrà essere realizzata.
Come: nel significato evidente di in che modo, e con quali azioni concrete.
Ad esempio: uscire dall'euro e riprendere a svalutare, perchè si può fare! Visto che 'negli anni '70 e '80 lo si faceva e mai nessuno andava a dormire sotto i ponti, cazzo!'

link

Vogliamo questo? Vogliamo tornare competitivi nelle esportazioni trasformando la nostra moneta in carta più straccia di quanto non sia già ora?
C'è qualcuno che abbia il fegato di dire questo prendendosi la responsabilità di dire anche che il mondo in 40 anni è cambiato di brutto?
Gli italiani saranno avvertiti da qualcuno di come si impoveriranno con una lira che dovrà comprare petrolio-benzina, e ANCHE SOLO i generi alimentari dall'estero? Qualcuno si prende la responsabilità di raccontare come si starà quando gli oggetti Made in China potranno permetterseli solo i ricchi????
Qualcuno lo vuole dire che oggi, per come si è strutturato il capitalismo, il lato della produzione di beni di base è sinonimo di povertà strutturale della società che li produce?
Cosa cazzo torniamo alla lira? Per vendere carote e sedie di paglia? Lo sappiamo o no che oggi, nel mondo, chi produce carote e sedie di paglia vive come vivevamo noi negli anni '40 e '50?
Qualcuno, leghisti e PDLlini ma anche Grillini e IDValoristi, qualcuno di voi se la sente di andare in TV e metterlo nel programma di governo, il ritorno gioioso al nostro passato?



3) Dato che nessuno, qui da noi, vuole tornare a zappare i campi e comunicare solo con lettere e telefonate dal fisso, (sempre che ci se lo possa permettere, un telefono in casa, come negli anni '50 e '60 pochi facevano), dato che nessun bambino viziato, consapevolmente, vuole tornare a mangiare la minestra di cavoli,

ALLORA

4) Monti! Maledetto servitore della trimurti internazionale bancaria, professore integerrimo di cui si fidano i prestatori internazionali del denaro che va a finire nelle tasche dei più, grande mago della legge internazionale che ha vinto tra il tripudio generale negli ultimi anni...
Monti! Si faccia un esame di coscienza e pensi a quelli come me e come noi, italiani seri e modesti. Non ci lasci nelle mani dei pifferai di Hamelin. Non siamo topi, Monti, noi italiani.

5) Si presenti alle elezioni. Si presenti al popolo sovrano, chiedendo il suo assenso. Si faccia investire dal sacro voto di questa democrazia imperante. E ci salvi dal nostro desiderio onanistico di un pifferaio e dei suoi pasticcini.

in exitu, PROCLAMA supplichevole

6) avrà il mio voto, quello dei miei parenti, collaterali ed affini. Di tutte le persone che riuscirò a convincere. Ma non ci lasci di nuovo nelle mani dei babbi natale col piffero in bocca.

link



Nessun commento:

Posta un commento