martedì 6 novembre 2012

Una faccia della crisi


Il coefficiente di Gini misura la distanza tra i redditi più ricchi e quelli più poveri. Cioè misura l'ineguaglianza  in una società.
Ineguaglianza è un concetto di valore, quando potrebbe essere invece astrattamente oggettivo. Si porta dietro un giudizio implicito. Essere diseguale, per una società e nel senso comune, significa essere ingiusta e inefficiente.
In genere, infatti, non è così facile considerare del tutto positiva una società ineguale ma efficiente, come è quella che unisce disparità a grande mobilità sociale, cioè all'insieme di opportunità che permettono ad un lustrascarpe figlio di falegname di diventare l'uomo più ricco del mondo
Un mondo di opportunità è un mondo eguale in partenza, dove tutti, ricchi e poveri, hanno le stesse possibilità, o ne hanno di non troppo diverse. Un mondo dove lo Stato organizza un welfare che minimizzi le differenze ai blocchi di partenza, come si diceva nel video qui sopra.

Qui sotto un'immagine che mostra come la speranza di migliorare la propria condizione sociale, tra padre e figlio, sia oggi minima in Inghilterra, Italia, USA e Francia, e massima nei paesi nordici.

link
E' abbastanza intuitivo il fatto che la diseguaglianza è inversamente proporzionale alla ricchezza complessiva. Un paese molto povero è molto più diseguale di un paese ricco. L'aumento della diseguaglianza nei paesi come gli USA, l'Inghilterra e l'Italia starebbe ad indicare, inaspettatamente, l'impoverimento dei paesi stessi.1)


link

Questa immagine mostra l'andamento dell'indice Gini dopo la seconda guerra mondiale. Dove si vede che  i mercati in rapido e tumultuoso sviluppo (Cina) producono un aumento dinamico delle diseguaglianza. Probabilmente dovuto al movimento iniziale della crescita e all'inerzia potente in una società ancora prevalentemente contadina e dispersa in un paese molto vasto.

La cosa drammatica, in assoluto, roba di dimensioni epocali, roba da trasformazione sociale di scala cosmica, è che nei paesi che ci ostiniamo a chiamare 'ricchi' l'indice Gini e quello del 'congelamento' sociale crescono di pari passo.

Un periodo storico dove aumentano la povertà e il radicamento delle posizioni privilegiate, dove cioè i poveri diventano sempre più poveri e i ricchi rimangono ricchi e sono sempre gli stessi, c'è già stato nel passato. Ed è stato a volte il momento finale di un ciclo.

Il testo è di LAV/gigionaz che, essendo un apprendista, magari dice cose inesatte.
Le immagini sono linkate.
___________________________


Nessun commento:

Posta un commento