martedì 6 novembre 2012

Non ti ammalare di cancro, oggi in Grecia

link
Eh no, non ti conviene proprio. Non è bello, in generale, in nessuna parte del mondo, lo ammetto, ma in Grecia oggi è proprio una sfiga. Causa il debito pubblico dello Stato greco che non permette di pagare le multinazionali farmaceutiche, oggi in Grecia il servizio sanitario non ha più accesso alle forniture ospedaliere, anche per i medicinali salvavita o omologabili.
La chimica anticancro è sempre disponibile in farmacia, perchè anche in Grecia qualcuno che può permettersele pagando ci sarà pure. Ma per il comune cittadino ciò è impossibile, o lo diverrà molto presto.
Le case farmaceutiche hanno già 'avanzato' medicinali per 7 miliardi di euri, mai pagati. Ma adesso basta.

link
A dar retta alla mitopoiesi che si viene componendo sulla crisi del sistema capitalistico mondiale, questa sarebbe la giusta nemesi (quanti grecismi classici si sprecano in questo post! Per Giove!) per un paese che dava pensioni statali alle zitelle figlie di statali .

E allora, se crediamo a ciò che è diffuso come mito e leggenda e che come tutti i racconti popolari ben stratificati, avrà pure un fondo di verità, e se vogliamo pensare che il mondo abbia una logica interna, speriamo che non si prendano il cancro quelli che in pensione non ci sono mai andati. 

Rimane solo un luogo comune vecchio come la polis stessa: alla fine, chi se la prende nel tallone non è Achille, ma il suo servitore fedele, sia pure alla fine di un lungo periodo garantito e allegrotto assai. E chi continua a godersela è sempre chi per lui  ha prodotto e guadagnato, alla fine di un periodo assistito e allegrotto assai.

Testo di LAV/gigionaz, fonti e immagini linkate

Nessun commento:

Posta un commento