lunedì 30 luglio 2012

Impiccare i finanzieri


Iran, maxi-truffa finanziaria: 4 condannati a morte

Iran, maxi-truffa finanziaria: 4 condannati a morte
TEHERAN - Sono stati condannati a morte in Iran quattro imputati del processo legato alla grande truffa della Banca Saderat, definito dai media la piu' grande frode finanziaria nella storia della Repubblica Islamica.
Lo ha reso noto il procuratore nazionale iraniano, Gholam Hossein Mohseni Ejei, citato dall'agenzia d'informazione IRNA. Il processo, iniziato a febbraio, ha visto coinvolte 39 persone. Oltre alla pena capitale sono state emesse due condanne all'ergastolo e pene carcerarie del massimo di 25 anni di reclusione. La maggior parte delle condanne sono per corruzione, attiva o passiva, ai fini dell'arricchimento personale. La frode è stata ai danni di diverse banche iraniane, per un totale di circa 2,6 miliardi di dollari.

preso da qui (e sentito su Radio 24)

Allora, un dubbio mi assale, al solito. E' meglio uno stato etico dove si tutela (si impone) la libera iniziativa e i truffatori (privati) vengono condannati all'ergastolo (e poi si suicidano) mentre quelli istituzionali vengono coperti con soldi statali (USA), uno stato etico dove si impone (si tutela) la moralità negli affari (l'Iran) o uno stato pizzarolo dove il falso in bilancio è stato depenalizzato e a chi truffa azionisti e obbigazionisti, al massimo, si commina un bella pacca sulle spalle (indovinate quest'ultimo paese qual è)?

E ancora... L'umile fante 1) italiano, in una ipotetica gazzarra Usa Vs Iran, con chi si schianterebbe?

___________________________

1) Umile fante è espressione usata  dal magno Gadda, anche se con vituperio, nel Castello di Udine. Cui rendo tributo.

Nessun commento:

Posta un commento