lunedì 28 maggio 2012

L'iperattività che deprime

   E' il titolo, questo, di un trafiletto pubblicato sul numero di maggio de Le Scienze, pag. 32 e che, per il momento, non si trova in rete (segno, questo, che fuori dalla rete una vita esiste!).
   Ricercatori dell'università della California di Los Angeles stanno facendo test su un numero di depressi gravi e sembrano sul punto di scoprire un nesso tra stato depressivo ed una particolare anomalia di sincronizzazione del cervello umano.
   Hanno scoperto che: "nei depressi gravi c'è un'eccessiva sincronizzazione fra varie aree del cervello, in particolare della corteccia prefrontale, che fra l'altro regola umore e ragionamento, con altre aree cerebrali". 
Per funzionare bene il cervello deve imparare a sincronizzare e desincronizzare più aree cerebrali. E questa seconda funzione (come spegnere un interruttore, dico io) sembrerebbe compromessa: l'incapacità di impedire a diverse aree cerebrali di funzionare insieme potrebbe spiegare l'origine della, o la tendenza alla, depressione. In parole povere il futuro possibile depresso pensa non di più ma più velocemente e in parallelo, cioè pensa tante cose contemporaneamente.

link
L'ho sempre pensato che quella cappa di fumo che ogni tanto mi fa visita, quello spleen che mi cola, di tanto in tanto, sulle spalle, scivolando da un cielo azzurro, vuoto di infanzia e di ricordi, doveva avere un'origine divina.
Me lo dicevano spesso, ai miei tempi: smettila un po' di farti delle se**e mentali! Non sapevano, gli amici, che era tutta e solo una questione di orologi chimici.

link
   Il presente post vale anche per suggerire ai depressi inconsapevoli (ce ne sono ancora) che
1) la colpa non è loro, checchè se ne dica
2) la depressione è un tocco di Dio e il depresso è vicino a scoprire il baratro nascosto dietro a questa tenda da circo che è la nostra esistenza
3) bisogna pur diventare atei e avere il coraggio di risincronizzare l'orologio cerebrale, guadagnando una sana vita da uomini senza Dio.

Forse un mattino andando in un’aria di vetro,
arida, rivolgendomi, vedrò compirsi il miracolo:
il nulla alle mie spalle, il vuoto dietro
di me, con un terrore di ubriaco.

Poi come s’uno schermo, s’accamperanno di gitto
Alberi case colli per l’inganno consueto.
Ma sarà troppo tardi; ed io me n’andrò zitto
Tra gli uomini che non si voltano, col mio segreto
.

Eugenio s'era fermato al punto 2, il tipo!

L'immagine della settimana - 29.05.12


Dove vanno a finire le anime dei bimbi? 

domenica 27 maggio 2012

Viva!


Cosa serve vivere da malati per morire sani?

sabato 26 maggio 2012

Al lupo! Al lupo!

Ma quanto mi stanno sulle balle quelle trasmissioni di quotidiano attacco alla 'cricca', alla 'casta', alla 'malapolitica'!

In primo luogo trasformare un'emergenza in luogo comune sta a significare che nulla di quello che accade è più importante e che nulla ci deve, effettivamente, preoccupare. 
E' vero, i cinesi mangiano i bambini, i cani e anche le vecchie zie.
E allora?
relinked
In secondo luogo perchè quando il lettore o lo spettatore è 'assolutamente' d'accordo con quanto legge o ascolta, beh, allora si può essere certi che quanto scritto o trasmesso serve a nulla. Ed anzi che, quasi sicuramente, è solo una balla1).


relinked
Vi diremo tutte le cose che volete sentire, mentiremo spudoratamente, vi racconteremo tutte le balle che vi servono, basta che non ci rompete davvero i maròni.


relinked
Alla fine, e definitivamente, mi fanno venir l'orticaria tutta quelli che hanno sguazzato da sempre nella pegola spessa e adesso, schizzinosi, provano a spazzarsela di dosso. Come quelli che si son comprati il fuoristrada in comode rate da un migliaio di euri al mese e adesso se la prendono con speculatori e finanza perchè non riescono a pagarle.

Il presente sfogo vale anche come privata, moderata e inutile censura nei confronti dei guitti televisivi (alla Sabina Guzzanti, principalmente, che saluto e complimento per i begli occhi che ha) e dei pennivendoli della carta stampata e digitale. Il cui tempismo è tale e tanto che viene il sospetto che sia eterodiretto e ben pagato2)

Il presente sfogo non vale per i venditori di fumo professionali che ammorbano il WEB e ai quali dedicherò un'incazzatura apposita appena pronta.

relinked

Testi di LAV/gigionaz - immagini linkate
___________________________________

1) Questo punto vale anche per Grillo e i suoi amici. Dicono troppe cose con cui non si può che essere d'accordo.
2) l'ultima affermazione è del tutto gratuita, infondata e quasi certamente sbagliata.

mercoledì 23 maggio 2012

Chianne chianne

La mano della finanza pubblica è tornata pesantemente sul tabacco da elegante rollare. Quello cui mi ero buttato dopo che le sigarette avevano raggiunto il prezzo che, più o meno, hanno ancora oggi.
La mia fuga non aveva nulla di particolare od originale. Una buona parte di fumatori si sono convertiti (o sono tornati) all'autonomia rollante. Filtrino, cartina, tabacco e via andare. Una cosa che mi ha fatto scoprire la scelta ecologica (:D :D :D) del tabacco senza additivi.


Una busta di tabacco costava 3€ e mi durava 3 o 4 giorni, ma anche 7, a seconda del mio stato psicofisico e della mia pressione. Quando andava bene risparmiavo quasi 3€ al giorno.
Oggi vado al tabacchino e mi trovo il Chesterfield blu 25g salito tutto d'un botto da 3.75 a 4.50. Mai visto un affondo così forte.


Sono stato costretto a tornare all'American Spirit (30g per 4.80€).
Continuo a risparmiare e a fumare ecologico rispetto al proletario pacchetto di Nazionali o MS della mia gioventù e al pacchetto di Camel diuturno della mia maturità.

Ma iniziano a girarmi le scatole.

Ovviamente, queste considerazioni sono di critica politica ed economica. Non devono essere assolutamente lette come istigazione al fumo.
La battuta, questa volta, è in corsivo ;)

sabato 19 maggio 2012

Urge assolutamente pensare ad altro

Una notizia per cercare di risollevarci e pensare a qualcosa di positivo:
Esistono diversi miliardi di pianeti rocciosi nella fascia 'abitabile', attorno alle nane rosse della galassia.
La fascia abitabile è quella dove è permessa l'esistenza di acqua allo stato liquido.

From Science Daily

Miliardi di pianeti potenzialmente abitabili, se servisse a qualcosa.

Bombardare le scuole

   Da uomo di scuola la prima cosa cui penso è il crocchio di quelle testematte in procinto di andare a sedersi ad un banco. Per come li conosco, e li conosco bene, non meritano nulla di male.

link
   Da uomo che ha l'età che ho io, appena sentita la notizia alla radio, ho pensato a Piazza della Loggia. Brescia, 1974. Istintivamente e, probabilmente, sbagliando.
Mi dev'essere tornata in mente perchè siamo ad un passo dal baratro e, ahimè, 'il momento è ottimo', come dicevano una volta.

Ho sentito dire che 'la mafia'. E non ho proprio idea di cosa volessero dire.
Hanno parlato di bombole di GPL. E mi chiedo se la mafia sia ridotta male a tal punto da andare a rifornirsi da un bombolaio.
Il timer dice 7.55 e lo scoppio è avvenuto 10 minuti prima.
Non è da mafia.

Certo...

Tutte queste, però, sono sciocchezze.
Rimane solo il dolore per quelle bimbe che erano ancora allegre.

venerdì 18 maggio 2012

Anarcocapitalismo?

Heilà! Ho appena acquistato Civiltà della distruzione, teorie contro la civilizzazione, AAVV, 2012, Bepress edizioni in movimento.
E mi sono letto, per ora, i due scritti iniziali, sul perchè la civiltà è il male. In senso assoluto e non relativo.

link

A mio modo di vedere, anche se ho una posizione tendenzialmente antiprimitivista, tanto basta per dimostrare che non si può essere contrari alla società solo in quanto la società fa qualcosa che non ci piace, non ci conviene, non ci fa comodo.

Amici anarcocapitalisti, andate e leggete (costa solo 8 €)!
Nel frattempo si mormora di matrici della dracma rispolverate in fretta...


PS: il testo è talmente anarchico che nel terzo intervento le è sono sempre scritte e.

_________________________________
testi di Richard Heinberg, Feral Faun, John Zerzan, Murray Bookchin, Bill Joy

venerdì 11 maggio 2012

Qui delle divertite passioni

Ah! La vita fortunata! Che meraviglia lavorare in mezzo agli uomini! Che splendida sorte operare, atomicamente, per gli uomini, limoni succosi!

relinked

In mezzo al turbinio di passioni e di tormenti può capitare che perdi di vista i tuoi, di tanto in tanto.
E l'io, espanso, non tritura nulla, ma si sparpaglia inerme e si lascia passare.


Meglio se le gazzarre degli uccelli 
si spengono inghiottite dall'azzurro: 
più chiaro si ascolta il sussurro 
dei rami amici nell'aria che quasi non si muove, 
e i sensi di quest'odore 
che non sa staccarsi da terra 
e piove in petto una dolcezza inquieta. 


Se mi spiego :D

martedì 8 maggio 2012

Grande vittoria nelle elezioni!

Dei 163 voti validi il nostro grande partito ne ha presi 48! Il 29,5% dei consensi ci proietta verso la rinascita del paese!

relinkata da qui

sabato 5 maggio 2012

THE STORY TO END ALL STORIES



In a hydrogen war ravaged society the nubile young women go down to a futuristic zoo and have sexual intercourse with various deformed and non-human life forms in the cages. In this particular account a woman who has been patched together out of the damaged bodies of several women has intercourse with an alien female, there in the cage, and later on the woman, by means of futuristic science, conceives. The infant is born, and she and the female in the cage fight over it to see who gets it. The human young woman wins and promptly eats the offspring, hair, teeth, toes and all. Just after she has finished she discovers that the offspring is God. 



Written by Philip K. Dick for Harlan Ellison's anthology "Dangerous Visons"

______________________________

offspring sta per 'pargoletto' :D

Testo di P.K.Dick, preso in rete. Immagine

giovedì 3 maggio 2012

Carlo Codega vive e lotta insieme a noi

Lingua pelosa

In questo periodo sono obeso di impegni e aggiorno il blog di rado. Ma oggi, in pausa pranzo e accesa un secondo la TV, mi è toccato di sentire l'ineffabile Cicchitto (mi pare fosse lui) discutere sul senso della politica oggi e sulle reazioni che il mondo politico sta avendo sulla nomina di Bondi a professore dei professori.
Nomina che, da destra e da sinistra, è additata come segnale dell'inefficienza del governo tecnico. Nomina che, accettata supinamente, "decreterebbe la perdita totale del senso della politica".

bue
Dunque...
La politica ha smarrito il suo senso, in Italia, dai tempi di Carlo Codega.
I partiti, hanno perso ogni tipo di responsabilità, relativa ed assoluta. A destra e a sinistra.
Se siamo nella situazione in cui siamo, perchè la politica, ai tempi in cui era sovrana, ha fatto una cazzata via l'altra, i partiti devono solo ringraziare di essere ancora nelle sacre aule del Parlamento, mentre gli altri lavorano.
E facciano caso al fatto di essere in una situazione comodissima: gli altri si prendono la responsabilità di immaginare, suggerire e decidere e a loro rimane il privilegio bovino di scuotere il testone, per annuire o prendersi la responsabilità di dire di no.
Bue dei Vatussi
Bue di razza chianina

E al popolo rimane democraticamente l'incomodo di scegliere la razza e la stazza.
________________________________________
Testi di LAV/gigionaz, foto linkate in didascalia