lunedì 10 ottobre 2011

L'immagine della settimana - 10.10.2011


   Questa è un'immagine che ho inviato ad un concorso sulla '500, presso il sito dei Lightwavers italiani: www.lwita.com. Si doveva interpretare il mito dell'automobile popolare per come è stata vissuta negli anni '70 e '80.
   Io ricordavo la tempesta ormonale che divorava me e i miei compagni ed amici, al tempo. E mi tornava in mente il modo con cui si usava la 500, a mo' di alcova da contorsionisti. Avrei tanto voluto montare un portapacchi, sul tettuccio.
   Le cicche in terra stanno a segnalare che la tipa, ai tempi, ci metteva un sacco a prepararsi.
   Ah! Il titolo è 'Italians do it better". :D


   L'immagine è tutto 3D (anche il muro e il materasso, che sono mappati con fotografie). I sassolini per terra sono tutti poligonali (fatti con una mappa di displacement, cioè una geometria generata da un'immagine fotografica. Non li ho modellati a mano, uno per uno!).
  Il modello della '500 era distribuito dal sito, noi dovevamo solo dargli le texture (il colore, lo sporco, le macchie ecc, cioè) e ambientarlo, dandoci un senso. Tutto quello che non è '500 è modellato da me.
   Sulla portiera, magari non si vede, c'è scritto LAVAMI! (succedeva spesso a quei tempi, quando si faceva tutto tranne che i fighetti).
Qui sotto il wire (cioè la composizione poligonale dell'oggetto, le linee di disegno, per così dire) 


Immagini e testi di LAV/gigionaz
L'immagine è qui.

Ah! Sono arrivato secondo :(

4 commenti:

  1. Peccato quel "secondo posto" perchè merita davvero!
    Fantastica la 500, la mia prima auto...meno fantastica la "doppietta", ma solo all'inizio, poi ho imparato ;D
    Buona giornata mon ami :)
    Namastè

    RispondiElimina
  2. Ah! La doppietta! Arte e bellezza :)
    Buona giornata a te, carissima.

    RispondiElimina
  3. Mannaggia, non so chi vinse il primo premio ma sicuramente la tua foto era da gradino più alto del podio!

    RispondiElimina
  4. Grazie, Russo. Ma il vincitore è stato bravo, magari meno oppresso dalla memoria :), ma bravo.

    RispondiElimina